(ai sensi art.10 della Legge Regione Toscana N°8 del 2006 , e  del Regolamento regionale di attuazione D.P.G.R:T. N° 23/R del  26 Febbraio 2010 art.49 comma 4)

Premessa

L’obbiettivo condiviso dell’ A.S.D. GYMNIC CLUB NUOTO è il conseguimento della formazione  natatoria, dei bambini e i ragazzi iscritti ai nostri corsi oltre al benessere psico-fisico di tutti soci frequentatori.
La convivenza in ambienti confinati, richiede l’adozione di regole comportamentali condivise ed il rispetto delle normative che regolamentano il tipo di attività svolte nella struttura.
Chi ritiene, in piena libertà e autonomia di non condividere queste premesse, con i propri comportamenti all’interno dell’A.S.D. Gymnic club nuoto, non può utilizzare la nostra struttura.
Qualsiasi osservazione, rilievo, critica, suggerimento o proposta è ben accetta e viene altresì sollecitata ad essere espressa, con le seguenti finalità: migliorare continuamente la qualità delle attività svolte e l’ambiente in cui ci troviamo.

Prima di  effettuare l’iscrizione vi invitiamo, dunque, a prendere visione e conoscenza del presente regolamento.

NORME DI CARATTERE GENERALE, IGIENICO SANITARIO E COMPORTAMENTALE

 Soggetti coinvolti : 

  • Soci frequentatori, sono tutti coloro che ( previa iscrizione a soci ) utilizzano le strutture gestite dall’associazione ( di seguito denominati soci frequentatori e/o utenti )
  • Istruttori, sono soci che prestano volontariamente la loro collaborazione e che hanno conseguito l’abilitazione di istruttori
  • Assistenti bagnanti ( di seguito A.B. ), sono soci che prestano volontariamente la loro collaborazione e che hanno conseguito l’abilitazione Assistente bagnanti ( A.B. )
  • Addetti alla segreteria – reception, sono soci che prestano volontariamente la loro collaborazione presso la segreteria – reception
  • Addetti alla sanificazione e pulizia dei locali e delle attrezzature, sono soci che volontariamente prestano la loro collaborazione
  • Addetti agli impianti tecnologici ed alla manutenzione, sono soci volontari che prestano la loro collaborazione alla gestione e manutenzione degli impianti tecnologici della struttura
  • Direzione, costituita dal consiglio direttivo dell’associazione sportiva
  1. Capienza massima dell’impianto: sempre inferiore a 100 presenze (D.M. del 18/3/96 art.20)
    Il limite massimo dei bagnanti, in base alle nostre attività ed al nostro piano di autocontrollo, in tutti i casi non deve superare  le 25 presenze in V.G. (vasca grande) e 25  presenze in V.P. (vasca piccola). A questi numeri, và prevista una tolleranza di circa 4 – 5 unità in più o in meno, a seconda del tipo di utenza, del corso e/o attività.
    (Tale capienza può essere soggetta a modifiche in base a variazioni delle leggi e dei regolamenti prescritti: in base alle proposte, non ancora in atto, della l.r. 8/2006
     la V.G., divisa in corsie, dovrebbe avere una capienza max di 23 bagnanti, mentre la V.P., senza corsie, di 30 bagnanti … )
  2. La V.G. è lunga 18 mt scarsi, larga 6,50 mt, la profondità minima è di 1,30 mt. e quella max di 3 mt. di solito è divisa in 4 corsie, ma può essere suddivisa anche in 3 corsie più grandi, oppure senza corsie, a seconda delle esigenze dei corsi. Tali operazioni, sono fatte sul posto da un assistente bagnante in pochissimi minuti, la temperatura è costante a 27° . La V.P. è lunga 10 mt, larga 6 mt, profondità costante 1,05 >1,15 mt. , in questa vasca non sono previste corsie divisorie, la temperatura oscilla dai 28° abbondanti ai 29° scarsi. Tutte e due le vasche sono continuamente monitorate da centraline di analisi e dosaggio sotto il profilo del controllo igienico sanitario, oltre che da controlli manuali eseguiti dagli addetti, in numero e con test previsti dalle attuali leggi vigenti.
  3. La nostra struttura, oltre che dalle due piscine sopra mensionate, annessi spogliatoi e servizi igienici/docce è dotata anche della sauna (secca) e del solarium (vedi punto 31 e 32)
  4. La struttura è dotata di infermeria, situata sul piano vasca in prossimità della V.G. (lato nord) e accessibile sia da esso che dall’esterno. L’infermeria è a disposizione delle utenze per quanto riguarda l’uso del bagno e l’uso della bilancia, per altri usi è prevista la presenza di un assistente bagnante e/o un istruttore. (In tutti i locali della struttura sono presenti cartelli che indicano come raggiungerla)
  5. Sul piano vasca, in prossimità della V.G. (lato nord), fronte infermeria è previsto uno spazio, facilmente individuabile per la diversità del pavimento, differente da quello del resto del piano vasca, dove è possibile fare la ginnastica prenatatoria o semplicemente un riscaldamento a “secco” prima di iniziare la lezione di nuoto, di solito, questo viene seguito dall’istruttore del corso stesso. Lo spazio in questione è anche a disposizione delle frequenze libere oltre che dei corsisti per utilizzarlo, anche per lo “streching” dopo il nuoto o acqua-fitness. Detto spazio è denominato “TATAMI” ed è regolamentato come segue: sul “tatami” bisogna starci a piedi nudi o con scarpette da ginnastica purchè asciutte e pulite è vietato l’uso delle ciabatte perché bagnate. L’utilizzo delle attrezzature, quali tappetini, panca, manubri, bilanceri ecc. è concessa ai soci maggiorenni, i minorenni devono essere seguiti da un istruttore o assistente bagnante. Per poter eseguire gli esercizi con le attrezzature mensionate o esercizi che obbligano a stare sdraiati a terra è obbligatorio avere addosso maglietta e pantaloncini è consigliabile portare con sé anche un piccolo asciugamano, per ragioni igieniche. Nel caso che l’attività sia in piedi è consentito stare anche con il solo costume.
  6. L’accesso e l’uscita ai servizi, alle vasche e tutti i locali annessi, avviene tramite percorso obbligato, facilmente individuabile dai cartelli di indicazione posti in tutti i locali.
  7. Hanno diritto di accesso alla piscina i soci della S.D. Gymnic club nuoto in regola con i pagamenti delle quote sociali e del contributo associativo relativo al corso e/o attività prescelta. La tessera và esibita all’entrata in segreteria.
  8. Le domande di iscrizione costituiscono proposta e vanno sottoposte al vaglio della direzione agli effetti dell’accettazione
  9. La frequenza dei corsi di nuoto, di acquafitness e delle altre attività natatorie è consentita ai soci in possesso della tessera, non cedibile a terzi ed utilizzabile, senza nessuna proroga, solo per il periodo di validità stabilito.
  10. I minori devono essere accompagnati da un adulto, per il quale non è richiesta l’iscrizione a socio, a meno che non entri in acqua. Per altri dettagli sui minori riguardo ai corsi, vedi punto 18. Gli adulti che accompagnano un minore, anche se non tesserati come soci, per il solo fatto che accedono all’interno della struttura sono obbligati ad rispettare ed applicare il presente regolamento e a farlo rispettare al minore che accompagnano per il cui comportamento risponde in solido. Gli accompagnatori di minori , accederanno agli spogliatoti del sesso a cui appartengono, indipendentemente dal sesso del minore che accompagnano
  11. Le quote non sono rimborsabili. In caso di interruzione del corso è possibile trasferirlo a terzi ad eccezione della quota associativa.
  12. L’orario di apertura è  attualmente il seguente:
    • Dal Lunedì al Venerdì dalle 10,00 alle 22,00 (segreteria 9,30 > 22,30)
    • Sabato dalle 10.00 alle 16.00 (segreteria 9,30 > 16,30), escluso i mesi di Giugno, Luglio, Agosto e Settembre.
    • Domenica, giorno di chiusura.
    • Nella stagione è programmata la chiusura della piscina per 3 o 4 settimane a cavallo tra l’ultima settimana di Luglio e le prime due o tre settimane di Agosto, per manutenzione.
  13. Nell’area della struttura sportiva, è vietato: l’utilizzo di videocamere, fotocamere e di qualsiasi tipo di apparecchiature/attrezzature meccaniche, elettriche, elettroniche, di telecomunicazioni e/o informatiche. Salvo, sia preventivamente autorizzato.
  14. I soci devono spogliarsi e rivestirsi negli spogliatoi, rispettando le prescrizioni in ordine agli spazi ed ai percorsi riservati a uomini e donne. Nel passaggio di orario tra adulti e bambini e viceversa, le utenze dovranno utilizzare le zone prescritte dai cartelli.
  15. Negli spogliatoi ed in tutti gli spazi comuni della struttura vanno osservate norme di comportamento tese a non arrecare disturbo alle eventuali attività in corso ed agli altri soci.
  16. Non si può accedere al piano vasca vestiti, nel caso di genitori accompagnatori, sono autorizzati solo coloro che hanno i bambini iscritti ai corsi MICRO o PRESCOLARI con un percorso prescritto. (vedi NORME PARTICOLARI CORSI BAMBINI)
  17. La Direzione, non risponde degli oggetti lasciati incostuditi, si riserva, per motivi di sicurezza, di aprire gli armadietti lasciati chiusi al termine della giornata.
  18. L’impianto sportivo è coperto da polizza assicurativa per la responsabilità civile contro i terzi, mentre tutti soci sono coperti da polizza infortuni; le condizioni assicurative delle polizze sono conservate presso la direzione.
  19. La Direzione è esentata da responsabilità per danni a persone e cose a verificarsi all’interno della struttura in conseguenza di negligenze ed imprudenza dei soci o per opera di terzi estranei all’associazione.
  20. All’interno dell’impianto sportivo viene eseguito un rigoroso processo di autocontrollo H.A.C.C.P. (Hazard Analysis and Critical Control Points) per il mantenimento dei più rigidi standard igienico sanitari, per tanto è OBBLIGATORIO depositare tutti gli indumenti, calzature e gli effetti personali negli appositi armadietti durante lo svolgimento della lezione o altra attività sportiva al fine di consentire il servizio di pulizia, ogni socio deve provvedere alla chiusura del proprio armadietto e liberarlo prima di abbandonare l’impianto sportivo. Nel caso in cui il personale addetto dovesse trovare degli indumenti od oggetti al di fuori degli appositi armadietti, provvedera a rimuoverli e sistemarli provvisoriamente in un sacco apposito costudito in segreteria
  21. E’ vietato mangiare e introdurre animali all’interno della struttura sportiva ad eccezione dell’atrio esterno. In tutti i locali, compreso l’atrio esterno, è vietato fumare.
  22. Nei percorsi “a piedi nudi” (servizi, piano vasca e annessi) è severamente vietato entrare con le scarpe, si accede con sandali (ciabatte) da piscina, da utilizzare esclusivamente nell’impianto.
  23. Durante il corso e/o seduta di allenamento, se si deve ricorrere all’uso dei servizi igienici, vanno utilizzati quelli appositi presenti sul piano vasca e successivamente si deve ri-attraversare la vaschetta nettapiedi. Nel caso in cui si deve ricorrere all’uso dei servizi igienici e siamo già vestiti con le scarpe, oppure siamo appena arrivati, si devono utilizzare i servizi presenti nel locale segreteria. I servizi annessi agli spogliatoi possono essere usati prima di arrivare sul piano vasca, oppure dopo il corso e/o seduta di allenamento. In tutti i casi, si ricorda, che i servizi del piano vasca e quelli annessi agli spogliatoi è vietato accedervi con le scarpe
  24. Sul piano vasca si accede, attraverso gli appositi passaggi, con l’obbligo di attraversare la VASCHETTA NETTA PIEDI, con appropriato costume e sandali per piscina (ciabatte), portandosi dietro accappatoio o telo oltre ad una piccola sacca (beauty) contenente shampoo ed altri accessori necessari per la doccia e per asciugarsi.
    L’attrezzatura appena menzionata è basilare perché permette di non dover rientrare negli spogliatoi, bagnati, ma poter accedere direttamente ai servizi annessi , ubicati davanti agli spogliatoi sia delle donne che degli uomini, subito dopo la lezione e/o allenamento. (vedi punto 26)
  25. Non è consentito introdurre in piscina contenitori di vetro di nessun genere (bevande, shampoo, bagnoschiuma ecc. , solo in contenitori di plastica infrangibili)
  26. E’ severamente vietato accedere allo spogliatoio bagnati e senza un telo o accappatoio addosso (vedi punto 24)
  27. Prima di entrare in acqua è obbligatorio fare la doccia, utilizzando le apposite docce del piano vasca (comuni). Nelle docce menzionate, in nessun caso è consentita la doccia a corpo nudo e l’uso di shampoo e/o bagnoschiuma.
  28. In vasca:
    • In tutti i casi è obbligatorio l’uso della cuffia (lattice, silicone, stoffa, a bandana ecc.);
    • gli utenti del nuoto libero, negli orari e negli spazi loro riservati, devono nuotare tenendo la destra nella propria corsia, evitando molestie ad altri nuotatori, non possono, inoltre, sostare nel mezzo della corsia;
    • è vietato sporcare l’acqua, urinare e sputare. E’ consentito sversamento delle secrezioni nasali e salivari solo nelle vicinanze dello sfioro della vasca;
    • divieto immergersi in acqua se una o più parti del corpo sono asperse di oli, creme, cosmetici ed altre sostanze;
    • non è ammesso, durante la permanenza in vasca orologi/bracciali e abbigliamento diverso da quello idoneo al nuoto;
    • divieto di uso di pinne, palette da nuoto, maschere e aereatore se non seguiti e/o autorizzati da un istruttore e/o A.B. ;
    • divieto di eseguire apnea e tuffi se non seguiti e/o autorizzati da un istruttore e/o A.B.
  29. Per salvaguardare il diritto di tutti i soci frequentatori alla sicurezza personale e ad una serena permanenza nella struttura, la Direzione e il personale di vasca per suo conto, ha la facoltà di rifiutare l’ingresso e/o di espellere:
    • Chi non rispetta il presente regolamento ed in particolare i punti: 1; 7; 9 e 22; 24; 27
    • coloro che, con il loro comportamento, turbino il buon andamento delle attività nell’impianto;
    • colore che siano affetti da malattie infettive o che presentino lesioni cutanee o ferite che possano creare pregiudizio alla salute degli altri frequentatori;
  30. nel caso di rischio di attacchi epilettici, tali soggetti sono tenuti a comunicarlo (i genitori nel caso di minorenni) in modo da poter prevenire il rischio di eventuali gravi incidenti sia a se stessi che ad altri.
  31. L’accesso alla sauna è previsto su prenotazione dalla segreteria, dove verrà spiegato il percorso ed il regolamento, tramite foglio informativo. Per usufruire della sauna, oltre ad essere obbligatoriamente soci della A.S.D. Gymnic club nuoto e maggiorenni, deve essere sottoscritta, nell’apposito modulo, l’autocertificazione. La sauna si trova all’interno del piano vasca, per accederci si utilizzano li stessi percorsi. Per usufruire della sauna in modo efficace ed adeguato, si raccomanda di  attenersi alle spiegazioni prese in segreteria e comunque si deve anche leggere con attenzione i fogli informativi che vi verranno consegnati e presenti anche nel locale sauna. Il percorso sauna, fatto in modo corretto ha degli effetti benefici, disintossicanti e rilassanti, al contrario può produrre effetti spiacevoli, esempio: disidratazione, cali di pressione o semplicemente nessun effetto benefico sopradetto.
  32. L’accesso al  solarium, come per la sauna è previsto su prenotazione in segreteria, con la stessa procedura e requisiti. Il locale solarium si trova a fianco della segreteria e vi si può accedere sia da quest’ultima. Come per la sauna, anche per il solarium vanno rispettati, nel modo più assoluto i regolamenti prescritti, che vi verranno forniti in modo dettagliato in segreteria oltre ad essere presenti, tramite cartelli facilmente leggibili, nel locale solarium. Anche il solarium, se rispettate le regole, oltre al fattore estetico, riferito ad una leggera abbronzatura, può essere propedeutico in alcuni casi di psoriasi, integrativo dopo una sauna, in particolare nei periodi umidi.
  33. I dispositivi di allarme:
    • Piano vasca, è garantita la presenza, durante tutto l’orario di apertura di minimo un A.B.
    • In segreteria: microfono di chiamata di allarme per evacuazione struttura, attivo sul sistema di audio-diffusione interno
    • Il responsabile della piscina nonché direttore sportivo: Roberto Terconi reperibile al numero telefonico: Cell. 347 5008404
  34. Il locale di Primo Soccorso è indicato  e individuato da appositi cartelli che riportano le indicazioni “INFERMERIA” tale locale è provvisto di telefono mobile il cui numero: Tel. 338-7345835  

Per facilitare la conoscenza ed il rispetto del REGOLAMENTO, i soci frequentatori e gli accompagnatori dei minori, possono fare riferimento, oltre che al REGOLAMENTO PISCINA, che è esposto in segreteria, anche a singoli avvisi specifici affissi all’interno dei locali in questione che riportano un estratto del regolamento .

Qualora sia necessario, la Direzione si riserva di ampliare o modificare il presente regolamento e di darne comunicazione agli utenti per il tramite della reception.

Per quanto non specificato, si fa riferimento ai regolamenti concernenti specifiche categorie di attività.

NORME PARTICOLARI PER CORSI DI NUOTO BAMBINI

  1. I nostri corsi per bambini sono strutturati in linea generale come segue:
    • Il settore è diviso in 4 gruppi sostanzialmente distinti, dalla fascia di età.
    • Il primo gruppo comprende la fascia di età di 3 – 4 anni ed è denominato MICRO, dove gli obbiettivi principali sono: ambientamento e acquaticità. La durata della lezione è di circa mezz’ora, la frequenza non è fissa, anche se si consiglia almeno una volta per settimana. La lezione è su prenotazione.
    • Il secondo gruppo è denominato PRESCOLARI e comprende la fascia di età di 5 – 6 anni. Gli obbiettivi sono sostanzialmente come quelli del gruppo precedente, ma con proposte di esercizi diverse sia nella difficoltà che nella quantità. La durata della lezione è di 45 minuti, la frequenza consigliata è di due volte la settimana, anche se è possibile farne una, per accedere alle lezioni bisogna iscriversi al corso e rispettare il turno e l’orario prescelto.
    • Il terzo gruppo comprende la fascia di età dai 6 ai 14 anni, comunque a partire dai bambini che hanno cominciato a frequentare le scuole elementari. Detto gruppo è denominato SCUOLA NUOTO gli obbiettivi, oltre ai soliti precedenti, si aggiunge la didattica, ovvero in questa fase si insegna a muoversi in acqua a 360° sia per quanto riguarda le tecniche natatorie dei quattro stili agonistici che in esercizi base di salvamento, attività di base subacquea e tecniche di tuffi elementari. La frequenza è di due volte per settimana, non è prevista la frequenza di una volta per settimana, la durata della lezione è di un’ora. Per accedere al corso, stesse procedure come sopra.
    • Il quarto e ultimo gruppo, comprende sostanzialmente la stessa fascia di età del precedente, divisa in categorie in base all’età,  prescritte dalla FIN a cui siamo affiliati dal lontano 1973, da questo gruppo, viene esclusa la fascia di età degli esordienti C, 6/8 anni che si ferma con la scuola nuoto come attività e frequenza. In questa fase la frequenza è di tre volte per settimana, la durata di ogni seduta di allenamento è di un’ora. Detto gruppo è denominato PROPAGANDA. Per accedere a questa fase, l’allievo, oltre all’età, deve aver raggiunto un buon grado di apprendimento natatorio. Gli obbiettivi, oltre ad un’ulteriore miglioramento nella tecnica, all’allievo viene proposta la partecipazione a delle gare vere e propie a livello provinciale e regionale, organizzate da enti di promozione sportiva regolarmente riconosciuti dal CONI e dalla FIN.
  2. I genitori e/o gli accompagnatori dei bambini iscritti ai corsi di nuoto, devono far loro rispettare il turno e l’orario prescelto, fissato al momento dell’iscrizione.
  3. Per gli abbonamenti mensili, bimestrali e trimestrali è consentita una sola sospensione nell’arco dell’abbonamento, PREVIO AVVISO e solo in caso di presentazione di certificato medico, al rientro. Per gli abbonamenti a lezioni, vale la stessa cosa del precedente, ma se l’assenza è inferiore ad un mese non serve il certificato medico.
    Nel caso che non sia stata comunicata la richiesta di sospensione, per nessun motivo saranno concessi recupero di lezioni oltre la data di scadenza fissata all’atto dell’iscrizione.
  4. L’ingresso negli spogliatoi è consentito soltanto 15’ prima dell’inizio della lezione, in modo che almeno un istruttore possa accogliere gli allievi sul piano vasca.
  5. I bambini in età scolare (sopra i 6 anni) possono essere accompagnati da un solo genitore  e/o accompagnatore negli spogliatoi, ma non sul piano vasca dove saranno gli istruttori ad occuparsene.
  6. E’ fatto divieto ai genitori e/o accompagnatori assistere alle lezioni dal piano vasca.
  7. E’ fatto divieto a chiunque comunicare ed intervenire con gli allievi e con gli istruttori durante la lezione. Saranno consentiti, brevi colloqui con l’istruttori solo durante il cambio dell’ora di lezione se disponibili.
  8. I genitori e/o accompagnatori degli allievi sono tenuti a conoscere e ad osservare le norme stabilite dal regolamento d’uso dell’impianto.
  9. Ad accedere al piano vasca, sono autorizzati, rispettando le sopradescritte regole igienico sanitarie, solo un genitore e/o accompagnatore che hanno i bambini iscritti ai corsi MICRO o PRESCOLARI con un percorso prescritto.
  10. Un genitore e/o accompagnatore dei bambini iscritti nella fascia dei corsi MICRO ( 3 – 4 anni) è tenuto ad assistere la lezione dal piano vasca, per una maggiore sicurezza, ma devono essere max uno per allievo e non possono entrare in vasca durante la lezione.
  11. Nei corsi MICRO, le lezioni sono su prenotazione, in caso di assenza, per recuperarla, il genitore o chi per lui deve avvisare in segreteria almeno 24 ore prima della lezione già prenotata. Se ciò non avviene la lezione viene automaticamente timbrata e di conseguenza persa.
  12. Per tutto quanto non specificato, si fa riferimento ai regolamenti concernenti specifiche categorie di attività.

NORME PARTICOLARI PER  LA FREQUENZA AI CORSI DI NUOTO E ACQUAFITNESS PER ADULTI

I nostri corsi di nuoto e di acqua fitness, sono strutturati in linea generale come segue.

  • I corsi di nuoto sono divisi sostanzialmente nei 3 gruppi seguenti:
    PRINCIPIANTI; PERFEZIONAMENTO; AVANZATI.
  • I corsi di acqua fitness sono, in linea generale i seguenti:
    Acqua-Gym; Acqua-Gym Circuit e vengono fatti nella V.G.
    Acqua-aerobica e Acqua-circuit, nella V.P.

Il dettaglio (orari, tariffe, informazioni tecniche ecc.) dei sopradetti corsi è specificato nei nostri fogli informativi che vengono forniti alla reception e/o sul nostro sito-web.

I soci praticanti, sono tenuti a conoscere e ad osservare le norme stabilite dal regolamento d’uso dell’impianto.

Per gli abbonamenti mensili, bimestrali, trimestrali e semestrali è consentita una sola sospensione nell’arco dell’abbonamento, PREVIO AVVISO e solo in caso di presentazione di certificato medico, al rientro.
Per gli abbonamenti a lezioni, vale la stessa cosa del precedente, ma se l’assenza è inferiore ad un mese non serve il certificato medico.
Nel caso che non sia stata comunicata la richiesta di sospensione, per nessun motivo saranno concessi recupero di lezioni oltre la data di scadenza fissata all’atto dell’iscrizione.

E’ fatto divieto ad eventuali accompagnatori assistere alle lezioni dal piano vasca.

Per  tutto quanto non specificato si fa riferimento al regolamento interno di codesta piscina .